I fattori chiave per il successo di una sala da gioco terrestre

data di creazione: nov 20
Scritto da Angela Argenziano

La pandemia ha colpito senza distinzione i mercati e le economie di tutto il mondo, e come questi, anche il settore del gioco ha subito un pesante contraccolpo. In Italia la chiusura protratta delle attività terrestri, ha condannato molti titolari alla chiusura. Come se non bastasse, la situazione pandemica ha favorito anche l’aumento del gioco illegale, in concomitanza alla migrazione della maggior parte degli utenti dal settore terrestre a quello online.

Quando, poi, sembrava che la situazione potesse tornare alla normalità ecco che gli addetti ai lavori hanno dovuto iniziare a fare i conti con le conseguenze dell’obbligo del Green Pass, vedendo i clienti delle loro sedi terrestri ormai decimati. Tuttavia, sembra che il peggio sia passato e qualcosa sembra essersi sbloccato all’orizzonte. L’autunno ha mostrato infatti una certa ripresa. Risulta dunque interessante, anche in ottica futura, comprendere le dinamiche che si stanno susseguendo nei vari contesti.

Curare l’ambiente di gioco più fare la differenza

Estremamente determinante risulta essere il posto in cui si vive l’esperienza di gioco. Dunque, bisogna prendere in esame due fattori: frequenza e permanenza. La frequenza è rappresentata dal numero di volte in cui il nostro cliente decide di usufruire dell’offerta commerciale di un operatore di gioco. La permanenza è, invece, il tempo in cui il cliente si ferma in una gaming hall o nei Fec.

Anche la qualità della permanenza è un fattore importante, essa aumenta la predisposizione al consumo e contribuisce ad incrementare il tempo che i clienti trascorrono nelle sedi di gioco terrestri. Sembra un qualcosa di molto banale, ma curare l’ambiente nel quale il cliente si ferma a giocare può davvero fare la differenza. Un ambiente pulito e confortevole, che invoglia il cliente a spendere e lo renda soddisfatto della spesa. Si rivela essere fondamentale, dunque, l’arredamento e la scenografia della location.

Da considerare anche i layout e la tipologia di macchine da gioco

In una realtà in cui oramai le sale gioco offrono in linea di massima gli stessi titoli e macchine, la differenza la fanno i diversi layout e le tipologie di macchine da gioco, come avviene con le slot machine online con soldi veri. In quanto a layout i protocolli Covid hanno trasformato quello che poteva sembrare uno svantaggio in un vero e proprio vantaggio. I clienti hanno infatti apprezzato il maggior distanziamento degli apparecchi, cosa che ha permesso loro di godersi maggiormente l’ambiente della sala. Parlando di macchine da gioco, invece, è stato dimostrato che a parità di menù di gioco un mobile “Slant Top” realizza il 30% in più di un “Up Ride”. La differenza, però, la fanno le “Vip Chairs” la cui performance supera quella delle macchine tradizionali del 130%.

La chiave è mirare alla fidelizzazione del cliente

Risultati migliori possono essere raggiunti avendo maggior cura alle Awp. Dunque basare la propria offerta su un’attenta valutazione dei titoli che i clienti della sala apprezzano maggiormente, prestando attenzione anche alle classifiche fornite dai concessionari. Tutto questo per raggiungere una fidelizzazione elevata e aumentare le performance della sala. Non a caso, le 200 sale gioco che non hanno riaperto dopo l’ultimo lockdown o che stanno facendo più fatica a tirare avanti non a caso sono quelle che hanno dedicato una bassissima attenzione alla fidelizzazione e alle esigenze del cliente.