Gioco: Italia la più colpita dalla pandemia secondo l'ESI

data di creazione: dic 27
Scritto da Angela Argenziano

La situazione pandemica ha sferrato un duro colpo all’equilibrio economico mondiale, senza nessuna esclusione. Le forti limitazioni imposte dai vari paesi hanno profondamente condizionato abitudini e comportamenti della popolazione, per non parlare di tutte quelle attività che sono state condannate alla chiusura o al fallimento.

Questa situazione prolungata ha ovviamente avuto delle ripercussioni anche sul settore del gioco, che allo stesso modo ha subito un duro colpo soprattutto nel comparto terrestre.

Per avere una situazione chiara della performance economica del settore dei vari paesi, di recente sono stati condotti degli studi che hanno approfondito la situazione legata all’Unione Europea.

Sondaggi condotti dalla Commissione Europea per vagliare la performance economica

Gli studi sono stati condotti tramite sondaggi a cadenza mensile sottoposti dalla direzione generale degli affari economici e finanziari (DG ECFIN) della Commissione Europea. Al vaglio le economie dei paesi dell’Unione Europea e dei paesi candidati. Questi sondaggi, su base trimestrale, vengono sottoposti a diverse figure del settore che aiutano ad inquadrare meglio la situazione economica complessiva e confrontare i cicli economici dei vari paesi: rappresentanti dell’industria e dei servizi, finanze, commercio, costruzioni e consumatori.

I sondaggi hanno un’efficacia maggiore grazie a diversi indicatori che corrispondono a sei settori diversi, al fine di arrivare ad un quadro generale delle opinioni e aspettative organizzate in un indice unidimensionale. Per i settori dei consumi, imprese industria, servizi, commercio al dettaglio ed edilizia il calcolo viene effettuato a livello nazionale e aggregato (UE e area euro). Per il settore dei servizi finanziari, invece, il calcolo viene effettuato a livello aggregato (UE e zona euro).

L’indicatore mensile del sentimento economico (ESI) è di fondamentale importanza perché aiuta a monitorare l’attività economica complessiva. Esso viene concepito in base ad una moltitudine di domande relative ai settori dell’industria, servizi, commercio al dettaglio, edilizia, e consumatori a livello nazionale e aggregato (UE e zona euro).

Italia messa a dura prova dalla pandemia, boom per Croazia e Slovenia

Dopo vari studi effettuati per avere un’idea più precisa circa l’andamento economico dell’industria in Europa, è emerso che l’Italia è stato il paese maggiormente influenzato dalla pandemia. Dal sondaggio è stato rilevato anche che ci sono stati paesi che hanno sperimentato crescita economica elevata nel periodo preso in esame, così come paesi che invece hanno registrato importanti cali.

Secondo il sondaggio vi sono paesi europei che nel settore del gioco d’azzardo, hanno registrato una crescita più elevata rispetto ad altri nel periodo compreso fino allo scorso settembre. Tra questi Croazia, Paesi Bassi, Polonia e Slovenia. Tra i paesi che hanno registrato un calo maggiore figura l’Italia insieme a Portogallo, Irlanda e Bulgaria.